cartomanzia e divinazione

La lettura intuitiva dei tarocchi

“La lettura intuitiva utilizza i tarocchi come archetipi, ossia come “immagini primordiali” che fanno da sfondo all’inconscio collettivo”. Questa definizione, estratta da una pubblicazione che riguarda l’argomento in questione e che mette insieme la lettura dei tarocchi e alcuni temi della psicologia junghiana, è così abusata che spesso ha dato luogo a qualche fraintendimento, e, in …

La lettura intuitiva dei tarocchi Leggi tutto »

I Libri della fortuna

Presso le corti rinascimentali il “tirare a sorte” era molto in voga. Un codice ferrarese riporta quanto successe la sera della Befana di un anno imprecisato durante una sfarzosa festa che vide la partecipazione di Isabella d’Este. Ad un certo punto si diede il via ai  giochi di sorte che consistevano nel cavare da un’urna certi “bigliettini” …

I Libri della fortuna Leggi tutto »

Cartomanzia I

Questa prima parte riguarderà il periodo che intercorre tra la nascita dei Tarocchi e la fine del Settecento. La pratica di predire la fortuna con le carte ci è così familiare da indurre a credere che sia tanto antica quanto le carte stesse. Non è così. Non c’è alcuna traccia di divinazione operata con le carte …

Cartomanzia I Leggi tutto »

Cartomanzia II

Questa seconda parte riguarderà il periodo che intercorre tra l’inizio dell’Ottocento e i nostri giorni. L’articolo precedente sulla cartomanzia terminava con le fantasie di Jean-Baptiste Alliette. Questo è il giudizio che ne dà Alphonse Louis Costant (1810-1875) “ Abbiamo già detto nel nostro Dogma e rituale dell’Alta Magia quanto furono sciagurati i lavori di Etteilla o Alliette sul tarocco. Questo …

Cartomanzia II Leggi tutto »